Comune di Castel Morrone » Conosci la città » Gastronomia » Le colture

Fotogallery

    Monumento Bronzetti

RSS di Ultima Ora - ANSA.it

Social

Forum Giovani

 

logo fb comune

Le colture

Il fagiolo Quarantino

Uno dei principali prodotti tipici di Castel Morrone è il “Fagiolo Quarantino”, così denominato per i 40 giorni che impiega per raggiungere la maturazione. Da sempre coltivato in queste terre ed utilizzato nella preparazione di vari piatti esso è un tesoro non trascurabile del territorio per la sua tipicità e per l’alto potere nutrizionale di cui è dotato. Dagli avi i “quarantini” erano preferiti anche per la caratteristica della pianta di non ramificare espandendosi in modo eccessivo: il pregio si riscontra se si pensa che tali fagioli erano coltivati tra il grano, a causa delle poche terre che aveva a disposizione ogni famiglia, e quindi per necessità economiche.

 



Il fico d'india

Il territorio di Castel Morrone è caratterizzato dalla diffusa presenza della pianta del Ficodindia. L’origine sulla sua importazione non è certa, mentre la sua presenza caratterizza il paesaggio ed è oggetto di valorizzazione e caratteristica della cultura locale. La sagra che si svolge ormai da diversi anni ne è una prova inequivocabile.



L’oliva “Caiazzana”

L’olivo è la pianta tipica il pilastro dell’agricoltura antica nelle regioni mediterranee. A Castel Morrone è in corso un recupero delle piante esistenti, la reintroduzione della coltivazione anche per la ricostruzione del paesaggio. Allo stato vi sono numerosi appezzamenti di terreno investito ad olive Caiazzana che forniscono un ottimo olio extravergine e olive conservate sott’olio, seccate al forno, ecc. di facile reperimento. Il Comune di Castel Morrone è promotore, insieme ad altri comuni e produttori, del Comitato promotore

 Comune di Castel Morrone

Piazza Bronzetti, 7 - 81020 CASTEL MORRONE (CE)

TEL. 0823/399711 - FAX 0823/399726
 

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.318 secondi
Powered by Asmenet Campania